string(30) "https://www.baiologi.net/?page" Prime libere cinesi

Accedi con Facebook

News

Prime libere cinesi

Si riparte dalla Cina, dopo il deludente Bahrein per la Ferrari.

Ci si aspettava una Ferrari in affanno pensando ad un depotenziamento, per privilegiare l'affidabilità, in attesa degli sviluppi che ci si augura possano risolvere questo problema per me molto grave, invece le due Rosse si mettono dietro le due Mercedes nella FP2.

Arrivabene dichiara che ci vuole coraggio per battere la Mercedes e questo mi fa pensare che optino per rischiare senza depotenziare la PU o quantomeno non usare la mappatura "chi va piano va sano e lontano".

Però attenzione, lo scenario sui tempi di giornata è molto diversa rispetto al Bahrein, dove fin dal venerdì si sono abbattuti i tempi dell'anno precedente, la Pole 2015 è ancora molto lontana a 4" ed il miglior tempo del venerdì è a 2".

Questa lontananza di tempi mi fa pensare che la Ferrari non abbia cambiato metodo di lavoro per prendere una boccata d'ossigeno dopo la delusione del Bahrein.

Più incognite che certezze, di sicuro la Ferrari è in lizza per la prima fila (con l'arretramento di Hamilton per la sostituzione del cambio) non vedo come la Rossa possa perdere la seconda piazza, se il meteo non ci mette lo zampino.

Se domani sarà bagnato tutto potrà accadere e il vero potenziale sull'asciutto lo vedremo solo in gara.

Fin'ora il degrado è stato consistente, se domani pioverà ci ritroveremo una pista green in gara, e le strategie potrebbero diventare importantissime.

Comunque se possiamo considerare simili i carichi di benzina e simili le mappature tra Ferrari e Mercedes i tempi della FP2 sono incoraggianti: Analisi dei tempi FP2.

La FP1 è stata insignificante, 2 stop per scoppi di gomme (2 di Massa , per colpa dei cerchioni e 1 di Magnussen ancora non è chiaro se è scoppiata prima la gomma o sia saltata prima la sospensione).

Saluti

Commenti


Accedi per commentare